Assicuratore Digitale, Assistenza Auto, Auto e Mobilità

Dispositivo Satellitare in Auto: ti controlla? No, ti aiuta!

Chi non cambia mai la propria opinione ha il dovere assoluto di essere sicuro di aver giudicato bene sin da principio.”


(JANE AUSTEN)

In giro per l’Europa è una consuetudine tanto da poter diventare obbligatorio sui veicoli nei pochi anni; le Compagnie di assicurazione lo propongono in maniera diffusa, ma sono ancora in molti a ritenere il Dispositivo Satellitare (altrimenti noto come “GPS” o “Scatola Nera”) una misura invasiva della privacy.

Per prima cosa: se installi un dispositivo gps sull’auto per controllare qualcuno contro la sua volontà e, soprattutto, a sua insaputa…rischi di commettere un reato!

Ma le assicurazioni non hanno interesse alcuno a conoscere la vita privata degli assicurati. I dati sensibili, vincolati da stringenti normative sulla privacy sono usati dalle compagnie solo per la valutazione, gestione e liquidazione dei sinistri; certo, fungono ad evitare frodi assicurative, ma – per chi non ha nulla da nascondere – sono potenti mezzi al servizio dell’assicurato.

I vantaggi del dispositivo

  • Viene chiamato “scatola nera”, quindi il fattore cromatico non genera emozioni positive, in prima battuta! Tuttavia, grazie all’installazione del dispositivo, il cliente, innanzitutto, ottiene un risparmio immediato: un risultato tutt’altro che “nero”;
  • la presenza di un gps agevola, inoltre, la pronta localizzazione in caso di emergenza, con invio anche automatico del carroattrezzi, 24h su 24, 7 giorni su 7;
  • aumenta le opportunità di ritrovamento in caso di furto del veicolo
  • protezione dalle multe o da uso scorretto di terzi del veicolo: se viene erroneamente attribuita una sanzione, il malcapitato può far valere le sue ragioni e contestarla, proprio grazie ai report del gps;
  • protezione dai sinistri: in Italia, l’onere della dimostrazione di essere innocenti ricade su chi si deve difendere da un’accusa, anche se infondata, offrendo concrete argomentazioni per disconoscere errate richieste di risarcimento. 

Ultima argomentazione resa a chi si sente “spiato dal Gps”:

Vi è mai capitato di parcheggiare (senza magari neanche entrare) accanto ad un negozio e ricevere da google la richiesta di recensire il suddetto punto vendita? La geolocalizzazione esiste nella realtà odierna ed usa mille modi per “insinuarsi” nelle nostre vite. Come tutte le tecnologie, può avere dei risvolti quantomeno “noiosi”.

In conclusione, imparare a conoscere il Dispositivo Satellitare è un ottimo modo per farlo diventare un amico… Che, all’occorrenza, può anche tenerci al sicuro da brutte sorprese!

Vuoi scoprire com’è fatto e come funziona UNIBOX SUPEREASY? Guarda il nostro tutorial!

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.